B come Broccoli in Salsa Orientale

standard 6 marzo 2015 Leave a response

Pietro è un grande mangiatore di broccoli. Certe volte mi chiedo se davvero si è abituato a questo e altri sapori, quando era ancora dentro di me. Abbiamo tanti alimenti in comune e cibi che non sono così usuali per un bambino di 6 anni. Lui li mangia così, al vapore spesso sconditi e anche senza sale. Io mi lancio in esperimenti, tipo questo consigliato da Marco Bianchi nel suo Un anno in Cucina. Salsina promossa a pieni voti e da provare anche con altre verdure. Ho solo aggiunto del gomasio, per dare sapidità e sentire un poco di croccante sotto i denti.

Ingredienti per 4 persone
Broccoli, 1 cespo
Tahina, 1 cucchiaio
Salsa di soia, 1 cucchiaio
Aceto di mele, 1 cucchiaino
Miele di castagno, 1 cucchiaino
Sale, 1 pizzico
Acqua
Gomasio
Cuocete a vapore i broccoli (io nel cestino di bambù) e lasciateli al dente. Nel frattempo, miscelate assieme tutti gli ingredienti per creare la salsina. Se fosse troppo densa, aggiungete qualche cucchiaio di acqua.

Tips: variate la composizione degli ingredienti a seconda della nota più o meno agrodolce che volete dare al piatto. Penso che la proverò, molto diluita per far saltare nel wok dei bocconcini di pollo.

G come Gratin di Finocchi e Scalogni

standard 27 febbraio 2015 Leave a response

Mi ero appuntata questa e altre ricette, nello studio delle vacanze natalizie. Calendario 2015 del Jamie Magazine, mese di febbraio: appena in tempo. Ogni mese, insieme ai consigli per acquistare verdura e frutta, propone un ingrediente di stagione cucinato. I finocchi, che piacciono solo a me in casa, me li preparo spesso crudi per comodità. Ho fatto alcuni cambiamenti, ho usato pane integrale secco per la panatura e del Silter della Valle Camonica al posto del Parmigiano, per dare più carattere. Questa versione del finocchio, finalmente non più solo pinzimonio o bollito, mi ha fatto subito gola! L’ho porzionata e congelata in parte. La proporrò agli amici alla prossima cena.
Ingredienti per 4 persone
Finocchio, 1
Scalogni, 6-8
Silter, 100 g
Pane secco integrale, 50 g
Erbe aromatiche tritate, 2 cucchiai
Crema di riso
Olio

Scaldate il forno a 180°C. Pelate e affettate il finocchio e gli scalogni. Appoggiateli su una teglia coperta con la carta forno, conditeli con un filo di olio e fateli cuocere per circa 15 minuti. Se usate la besciamella, adesso potete prepararla, oppure come me, prendete la teglia velatela con un cucchiaio di olio e un filo di crema di riso. Grattuggiate il formaggio. Tritate grossolanamente il pane. Adagiate le verdure, alternandole e cospargetele con la crema di riso e il Silter. Miscelate il pane con le erbe tritate e coprite le verdure. Condite con un filo di olio e infornate 5-10 minuti per far gratinare la superficie.

Tips: Jamie prepara una besciamella liquida al posto della crema di riso e usa il panko invece del pane tritato. Il panko è il pangrattato giapponese, differisce dal nostro perchè più grossolano così da dare una maggiore croccantezza nelle panature.

S come Salsina Verde senza cottura

standard 23 aprile 2014 Leave a response
Ma quante volte l’ho mangiata? E’ un classico nei giorni di festa e con i bolliti. E’ facilissima, non necessita di cottura e se si prepara in anticipo diventa ancora più buona, basta conservarla in frigo coperta di olio. L’unica difficoltà per me è stata scrivere le quantità, quando le ricette sono di famiglia, si fanno così ad occhio… Questa “scripta manent” mi sembra un gustoso compromesso quanto assaggiato e preparato da mia nonna e da mio padre in anni di onorato servizio.
Ingredienti per circa 300 gr
200 gr di prezzemolo da pulire
1 manciata di capperi sotto sale
1 uovo sodo
4 fette di pancarré o pane raffermo
3-4 cucchiai di aceto di mele
1 spicchio di aglio (facoltativo)
1 punta di pasta di acciughe
Olio evo 

Ho tostato il pane e gli ho tolto la crosta, l’ho bagnato nell’aceto di mele. Ho sciacquato i capperi per far perdere il sale e li ho strizzati. Ho lavato e pulito bene il prezzemolo. Ho bollito l’uovo per 8 minuti, raffreddato e pelato. Nel mixer ho aggiunto gli ingredienti e ho iniziato a tritare con il tasto pulse, unendo a filo l’olio fino ad ottenere una consistenza cremosa. Se temete che il vostro frullatore ci metta troppo tempo e scaldi il prezzemolo, rendendolo amaro, amatevi di pazienza e tritatelo a mano, almeno grossolanamente. Regolatevi voi per il sale e pepe, io non ho aggiunto niente, dipende da capperi e pasta di acciughe. Ho consevato in frigo per una notte.

P come Purè di Patate Vitelotte

standard 7 aprile 2014 Leave a response

Dopo le carote viola, ecco un altro acquisto insolito e, lasciatemelo dire, moolto chic! Le patate Vitelotte hanno la buccia blu-nera e polpa viola, sapore dolce di castagna e la consistenza farinosa. Ottime quindi per gnocchi “d’effetto” e puré. Per conoscerle, ho preparato il purè (se volete un chiarimento linguistico sull’etimologia della parola, aprite il link), tra l’altro mantecato solo con l’olio (ho scelto un toscano di Leccina, molto delicato). Immaginate un pò la faccia di Pietro davanti al purè viola…
Ingredienti per 2-3 persone
4-5 patate viola di medie dimensioni
Olio Evo
Una grattatina micro di noce moscata
Erbette fresche (salvia o basilico)
Fleur de sel
Ho fatto cuocere nella pentola a pressione le patate sbucciate e tagliate a tocchi, 7 minuti dal sibilo. Appena tolte dal fuoco, le ho passate nello schiacciapatate direttamente nella casseruolina dal fondo spesso. Ho aggiunto 3-4 cucchiai di olio, la noce moscata e ho continuato a mescolare fino a quando il puré è diventato lucido e ben amalgamato. Ho completato con il fleur de sel e qualche fogliolina di erbetta profumata.

M come Melanzane al Miso

standard 25 febbraio 2014 Leave a response

Ok, il miso mi ha fulminato. Questo contorno è velocissimo e saporito, se volete provare qualcosa di giappo senza strafare, questa è la ricetta per voi.
Ingredienti
1 melanzana
Crema di soia
Miso
Olio evo
Semi di sesamo
Ho tagliato la melanzana a fette di 1 cm, ho scaldato la bistecchiera e l’ho velata di olio evo. Quando era bella calda ho fatto grigliare le melanzane. Intanto ho preparato la lacca: in una ciotolina ho stemperato nella crema di soia il miso. Una volta pronte le fette, le ho spennellate con il miso e le ho decorate con il sesamo.

CONSIGLIA Petto di pollo con cocco e lime