Browsing Category

Pensieri

Pensieri

I come IFood, finalmente online!

IFood è qui.

Forse avete letto o visto qualcosa sulla pagina Fb del blog o direttamente sulla mia pagina. Io non ci credo ancora, di essere stata scelta. La mia faccia è lì, con i volti famosi di blogger che seguo con passione. Sono lí con le nuove amiche gallinelle che mi hanno dato dritte, sorrisi e tante parole belle. Per me è stato un regalo inaspettato, un’emozione che devo ancora metabolizzare e rielaborare. I prossimi mesi saranno pieni di cambiamenti, grafici e di stile, di ispirazioni nuove e di crescita.
Finalmente il progetto IFood è realtà visibile per tutti.
Ci hanno lavorato con passione le amministratrici del gruppo “Le Bloggalline”, perchè sul web non si fanno solo chiacchiere. Lo spirito del gruppo è quello di condividere, migliorare, trovare opportunità nuove. La serietà, la fantasia, la libertà di essere se stessi. Tutto questo sono le Bloggalline.
E tutte siamo state conivolte, trascinate con entusiasmo, traghettate in questo progetto che vede unite in un unico portate tanti blogger meravigliosi, pronti a raccontarvi le loro storie di viaggi, cucina, di vita vissuta.
Ricette vere, emozioni vere, tanta tanta passione.
Pensate che sia solo un’altro sito che contiene ricette? Venite a trovarci, sarà amore a prima vista e l’ispirazione la troverete sicuramente. Qui trovate l’articolo di lancio del progetto, ci troverete anche al Salone del Libro di Torino, per la presentazione ufficiale ed uno showcooking.
 Non avete ancora capito bene? Ecco qualche numero…

 

 Io vi aspetto, anche per presentarvi il nuovo blog, fra qualche settimana, e qualche nuova ricetta, perchè la kitchen è ferma da troppo tempo.Allora, a presto, per conoscerci tutti!

 

Pensieri

A come Auguri di Natale

 Faraway, so close. Così lontano, così vicino.
 Cantavano gli U2 in una delicata canzone dell’album Zooropa, 1993.
Proprio in questo modo la vita, ti sposta di poche decine di kilomemetri, ma li riempe di novità, persone, lavoro, famiglia, problemi e magicamente le distanze diventano immense.
Poi arrivano mille social, che ti fanno vivere minuto per minuto la vita di chiunque, qualsiasi pensiero, sorriso e lacrima. Ma sempre divisi, da un pc o un telefono.
Faraway, so close. Così lontano, così vicino.
Poi ti fermi a pensare, fai una delle mille liste che ti servono per raccogliere le idee e che ti fanno mettere nero su bianco i tuoi desideri. Ti viene voglia di un pomeriggio assieme, di risate di calore, come se 20 anni non fossero neanche passati, come il tempo trascorso assieme in una magica sera d’estate che è ancora lì nel cuore.

 

Faraway, so close. Così lontano, così vicino.
Basta poco, qualche messaggio, un paio di proposte, mille idee e tanto entusiasmo.
Ci siamo trovate, trovati ancora. A ridere, giocare, raccontarci, condividere.
 Farci gli auguri, augurarci che un pomeriggio così accada ancora, perchè ne abbiamo bisogno, perchè ci si vuole bene.
Stay… and the night would be enough.
Pensieri

S come Swap, specialità e biscotti che fanno bene

Affacciandomi all’universo dei food blog famosi, o meglio
molto attivi, ho avuto la possibilità di conoscere un sacco di belle
iniziative: in questo mondo si chiamano “swap”, cioè scambio baratto. Tu
prepari una cosa per me e io ne preparo una per te. Oppure io ti faccio
assaggiare una specialità mia e tu me ne mandi un’altra della tua zona. Gli swap
mantengono per regolamento un po’di segretezza, nel senso che tu sai a chi
spedisci ma non da chi ricevi.
Il primo swap al quale mi sono iscritta con l’entusiasmo di
una generosa e curiosa golosa è stato quello “regional-natalizio” delle
Bloggalline e curato dalla vulcanica Jessica, del blog “In Mou Veritas”. In
questo caso, ci si scambia specialità regionali (mantenendo un tetto di spesa
entro un termine) nel mese di dicembre, ricevendo una sorpresa da qualche parte
d’Italia. Si può preparare o acquistare, libertà assoluta. Io ho deciso di
acquistare qualcosa, per avere la sicurezza di far arrivare un prodotto di qualitá. Prometto di scrivere quando il
cerchio si sarà chiuso!
Il secondo, sempre segnalatomi da Jessica, arriva dagli
Stati Uniti, organizzato dalla onlus Cookies for Kid’s Cancer  in collaborazione con i blog “Love and OliveOil” e “The Little Kitchen”.
Questo scambio per raccogliere fondi per bambini malati di cancro nasce
4 anni fa e fa sfornare teglie di biscotti a food blogger di tutto il mondo (ho
visto Italia, Irlanda, Stati Uniti, Australia, UK, Argentina, Repubblica Ceca e
altri che non ricordo).  È tutto molto
semplice, ci si iscrive sul sito entro
il 2 novembre, compilando una scheda con i propri dati anagrafici e del blog,
si fa una donazione di (solo) 4 dollari su PayPal e l’iscrizione viene
convalidata. Puoi prendere un banner da condividere e da pubblicizzare sui
social che usi. Entro il 12 novembre riceverai 3  “accoppiamenti” dei food bloggers della tua
nazione (questo per semplicità di gestione, costi di trasporti bassi e per assicurarsi
che tutto arrivi a destinazione), con le coordinate per spedire. Entro il 3
dicembre dovrai cucinare e spedire una dozzina di biscotti ognuno e il 15 di
dicembre pubblicare e condividere la tua ricetta sulla pagina FB del The Great
Food Blogger Cookie Swap 2014. Vado a scegliere una ricetta nuova!
Pensieri

S come Summertime

Sono arrivate anche per me le vacanze. Parto domani. E mi prendo un bel periodo di riposo anche dal blog. Ieri ho sistemato la grafica, mi sembra più fresca ma sempre un pò girly come me. E poi ho fatto una lista di “To do” per il blog.

Con l’entrata nel gruppo delle Bloggalline, qualche mese fa, ho preso consapevolezza della voglia di migliorarlo. Posso fare qualcosa di più. Il confronto giornaliero sul forum, le diverse esperienze e la condivisione di dubbi, successi e strumenti, tra le blogger, mi ha dato un sacco di spunti. Molte di loro hanno creato un lavoro dalla loro passione e con serietà e molto entusiasmo rendono partecipi tutte noi delle loro creazioni e dei loro percorsi. Non voglio diventare la foodblogger dell’anno (non ho le capacità e il tempo!!!), però sento forte il bisogno di fare un salto di qualità.

I miei TO DO sono questi

sperimentare rudimenti di tecniche di fotografia (prepararmi un set casalingo, usare bene  la reflex, catalogare i miei props) e alla post-produzione
dedicarmi alla pianificazione ed all’editing dei post, 
alla lettura di libri e riviste (forse provo Bonappetit sul tablet…)
e, naturalmente, ai corsi di cucina: il primo a luglio e poi aspetto con le dita incrociate la Compagnia dei Golosi…
Cercherò di mettere da parte la mia ansia da pubblicazione, la quantità dei post almeno settimanale. Vediamo se migliorando la qualità, riuscirò ad interagire ed aumentare i commenti.

Mi manca proprio questo,  non voglio complimenti, ma il chiacchierare virtualmente di una passione.

Buone Vacanze!

Pensieri

C come Chez “Burgazzi”

Eccoci ieri sera al Ristorante dell’Asilo Burgazzi. Con la nostra mitica Giuliana, la cuoca. Quest’anno è stato il suo anno, iniziato con la prima versione del calendario della Scuola Materna Burgazzi: ogni mese disegni dei nostri bimbi e una ricetta presa dal suo menù settimanale. Pietro con i piatti preparati amorevolmente e appassionatamente da Giuliana, ha allargato la sua scelta alimentare e ha imparato anche a fare i bis! Sono stata davvero soddisfatta della cucina di questi 3 anni, non ero mai preoccupata del fatto che non mangiasse o che mangiasse male. Fatto sta che i vulcanici componenti del Comitato di Gestione, per raccogliere fondi, hanno ben pensato di organizzare una cena per noi genitori e bimbi a base dell’oramai famoso menù.

La serata è stata un successo, adesioni della quasi totalità delle famiglie, un bel clima e buon cibo! La nostra Giuly non si smentisce! Tutto è stato “condito” con un bel concertone dei BPB, i Burgazzi Papà’s Band, intanto che noi ci servivamo al buffet dei dolci, che avrebbe servito tutta Carpaneto per ricchezza e bontà. Io ho contribuito con una crostata con i lamponi freschi e la ganache di cioccolato.

Grazie davvero a tutti per la serata, per il lavoro e la passione che i volontari hanno messo a disposizione dei nostri bimbi e delle nostre famiglie.

CONSIGLIA Torta di mais