V come Vellutata di Funghi e Castagne

standard 3 febbraio 2015 Leave a response

Altra zuppa, colore marrone. Ho fatto pace con lei, era buona e l’ho rifatta… Dovete sapere che avevo preparato tutto set, luci e mi stavo preparando a fare la prima foto. Stavo mettendo al polso il laccetto della Coolpix. E invece le mani non hanno retto, si sono intrecciate, accavallate, non hanno risposto ai comandi. La macchinetta si è tuffata, dal lato dell’obiettivo (naturalmente aperto) nella ciotola. Immaginate un urlo degno di Jane nella giungla e il pronto intervento ululante di mio marito Tarzan, sono iniziate le molto concitate operazioni di salvataggio: pulitura, asciugatura tutto contro il tempo, prima che la macchina si chiudesse finito il tempo dello stand-by. Ve la faccio breve, quando la apro e la chiudo rimane un pò lenta e devo chiuderla con un colpetto di dita, esce qualche frammento secco e fa un alone giallastro nell’angolo in alto a sinistra… Però funziona, ma ho mi sono promessa di imparare ad usare la reflex con cavalletto. Fisso, immobile.

Ingredienti per 4 persone
Champignon, 300 g
Castagne bollite, 200 g
Olio evo
Aglio, 1 spicchio
Prezzemolo, 1 gambo
Brodo
Culaccia, 1 fetta spessa
Fate rosolare lo spicchio di aglio in camicia in qualche cucchiaio di olio, aggiungete le castagne. Pulite e tagliate i funghi a fette, uniteli nella casseruola. Coprite con il brodo e fate sobbollire per un quarto d’ora circa. A fine cottura, frullate nel mixer, se fosse troppo spessa allungate con un mestolino di brodo. Scaldate una padellina e rosolate la culaccia a fette sottili. Decoratela con la superficie, formando una rosellina con la culaccia croccante.

Related Posts

Leave a response

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Cereali risottati alle verdure primaverili